[:it]

immagineIl mondo dell’attività sportiva è un mondo relazionale, in cui atleti, allenatori, tecnici, dirigenti, famiglie e sponsor si interfacciano continuamente e a vari livelli: possono contribuire a migliorare la prestazione e il benessere dell’atleta, ma possono anche ostacolarlo, non necessariamente in maniera consapevole. Il libro offre strumenti operativi e di valutazione legati all’approccio sistemico-relazionale a tutti coloro che, a vario titolo, si occupano di sport. In particolare, è un utile strumento per gli psicologi dello sport che si trovano a lavorare in realtà articolate e complesse come quelle del mondo sportivoLa prima parte offre un’ampia panoramica della psicologia dello sport inserita in una cornice relazionale; la parte centrale entra maggiormente nel merito di tematiche specifiche, fornendo strumenti teorici e operativi per orientarsi nelle diverse situazioni e per incrementare il bagaglio di conoscenze dello psicologo dello sport. Partendo dall’analisi della domanda, vengono presentate l’analisi strutturale della società sportiva, il ciclo di vita dell’atleta, le dinamiche familiari, gruppali e individuali; la parte finale inoltre offre esempi concreti di ciò che è stato precedentemente illustrato. Il libro si rivolge agli psicologi dello sport che operano in questo settore, ma allo stesso tempo agli psicoterapeuti sistemico-relazionali che sono interessati a conoscere il mondo della psicologia applicata allo sport.

Indice

Gianmarco Manfrida, Gianfranco Gramaccioni, Prefazioni

Ringraziamenti

Introduzione

Premesse di lavoro
(La psicologia dello sport: storia, ambiti applicativi, futuro; La cornice epistemologica; Di cosa si occupa lo psicologo dello sport?; Il mental training, questo sconosciuto; Lo sport prima di tutto; Apprendimento e cambiamento; Il contesto di crescita di un atleta e i suoi sistemi significativi; La comunicazione nello sport; Gli assiomi della comunicazione)

Il lavoro sistemico
(L’analisi della domanda; Un caso: Marcello; L’analisi strutturale della società sportiva e della squadra; Il ciclo di vita di un atleta; La famiglia di un atleta; Un caso: Marta; La famiglia… in campo)

Modalità di intervento
(Modalità di accesso al sistema: tecniche di associazione e di accomodamento; Accesso al sistema e ristrutturazione: la connotazione positiva; Un caso: Paola; I processi motivazionali; I bisogni di appartenenza e di individuazione nella relazione sportiva; La personalità di un atleta; L’efficacia percepita collettiva e il lavoro relazionale; Le dinamiche di gruppo negli sport di squadra; La leadership e il ruolo dell’allenatore; Processi psicologici e relazionali negli sport di squadra: coesione e cooperazione; Evoluzione e crescita delle squadre sportive; Un modello diacronico relazionale per le squadre sportive)

Dalla teoria alla pratica
(Introduzione ai casi; Marco, fase del giovane adulto; Intervento con una società sportiva; Filippo, fase della individuazione affettiva)

Bibliografia

[:]